Lingue

Italiano

Prodotti

Il supervisore è un PC autonomo, su cui viene caricato l’applicativo denominato Kairos, collegato in rete all’ufficio produzione del cliente e ai controlli numerici di tutte le macchine che compongono l’impianto (o linea di macchine). Dall’ufficio produzione viene importato il piano di lavoro, tipicamente giornaliero. Ogni singolo lavoro (commessa o distinta) viene messo in Start sul supervisore e i singoli prodotti in esso contenuti vengono controllati per l’intero attraversamento di tutte le singole macchine, dal loro ingresso in linea fino all’uscita. Prima che ogni singolo prodotto entri in una macchina, il supervisore provvede a trasmettere in modo sincronizzato i dati di lavoro al controllo numerico della macchina per eseguire la lavorazione sul prodotto. Nel passaggio attraverso tutte le macchine della linea il prodotto subisce una trasformazione di stato che è variabile a seconda della complessità dell’impianto. Qualora l’impianto esegua una sola specifica fase di lavorazione, il prodotto entra come grezzo o semilavorato in un certo stato ed esce come semilavorato in uno stato più avanzato di completamento o come prodotto finito. Se il piano di lavoro contiene diverse tipologie di prodotti, ciascuna in quantità specifiche, il passaggio della lavorazione da un prodotto all’altro non comporta lo svuotamento della linea ma avviene in modo dinamico attraverso la cosiddetta riconfigurazione in cascata dei rispettivi programmi da parte di ciascuna macchina. Questa funzione è finalizzata a eliminare inutili tempi morti che lo svuotamento della linea comporterebbe. E’ ovviamente compito del supervisore controllare e sincronizzare le operazioni di cambio programma attraverso opportuni segnali logici scambiati tra le macchine e il supervisore. Il supervisore oltre alla propria diagnostica interna, espone in un’apposita area dello schermo tutti gli allarmi provenienti da qualsiasi macchina della linea. E’ infine disponibile una sezione di Report della produzione che espone sia in forma grafica che tabellare le informazioni essenziali della produzione giornaliera.
La pagina principale del supervisore rappresenta un sinottico dell'impianto controllato che, attraverso piccoli pannelli luminosi situati a fianco di ogni macchina, fornisce una sintesi dello stato delle singole macchine che compongono l'impianto. In base al colore delle sue segnalazioni si capisce se una macchina è "collegata" e "pronta" per essere controllata dal supervisore.
Per l'analisi dei segnali specifici di una macchina è disponibile all'interno dei pannellini di stato una tabella che può essere aperta e ridimensionata a piacere. E' possibile aprire contemporaneamente le tabelle di più macchine per eseguire controlli incrociati tra segnali. La configurazione di tabelle aperte è memorizzabile con un nome e può essere riaperta in qualsiasi momento successivo richiamando quel nome da un menu per ottenere le stesse tabelle da consultare, aperte nella stessa disposizione originale.
Nella sezione del supervisore relativa alla gestione dei dati di produzione, una delle due modalità esecutive disponibili è la gestione per articoli definiti in un database a bordo supervisore. Per ciascun articolo vengono definiti i dati tecnologici di lavorazione di tutte le macchine che compongono l'impianto da controllare. Ogni articolo è univocamente definito con un codice che verrà richiamato e messo in start tutte le volte che deve essere prodotto.
L’alternativa per la gestione dei dati di produzione è l’utilizzo di una distinta che elenchi gli articoli da produrre, le loro quantità e altre informazioni variabili quali il riferimento a un ordine, a un cliente ecc. La modalità tramite distinta di gestire la produzione è molto più aperta di quella basata sul DB articoli interno al supervisore. La distinta è infatti un documento che viene preparato nell’ufficio produzione e viene poi importato dal supervisore e convertito nel suo formato interno. Una volta definiti sia il numero che il formato dei campi che compongono la riga della distinta, questa modalità di lavoro è flessibile e lascia alla completa discrezione del cliente la creazione delle distinte che devono alimentare il piano di produzione dell’impianto controllato dal supervisore.
E' disponibile una sezione del supervisore in cui possono essere consultati i report della produzione giornaliera sia in forma tabellare che grafica. Nella forma grafica sono rappresentate le quantità giornaliere prodotte e le percentuali dei tre stati principali dell'impianto: in produzione, in arresto, in attesa.
In un'area dedicata del supervisore, denominata "area di Setup", sono disponibili diverse sezioni dati nelle quali è possibile da parte dell'utente definire o semplicemente selezionare parametri e opzioni di funzionamento dell'impianto. Le diverse sezioni sono regolate da livelli di password di accesso in base alla criticità dei dati contenuti.
Il supervisore Kairos può essere configurato su qualsiasi layout di impianto indipendentemente dalla tipologia di macchine e del loro numero. Può quindi essere applicato a tutte le tecnologie tipiche della lavorazione di componenti per mobili e a quella del  legno massiccio per la produzione di finestre e porte balconi. Di seguito vengono riportate una serie di schermate relative a differenti tipologie applicative del supervisore Kairos.
Magazzino buffer di transito ottimizzato per pile sezionate
Magazzino a gestione random ottimizzata per alimentazione linee di produzione
Cella di sezionatura con scarico manuale guidato e ottimizzato
Cella di sezionatura angolare con sistema di scarico automatico ottimizzato
Linea di squadrabordatura e foratura per produzione a piccoli lotti
Linea di bordatura flessibile multipassaggio Lotto 1
Linea di foraspinatura per alta produzione con controllo qualità
Linea di foraspinatura flessibile con controllo qualità